testa

attualmente 1308 intestazioni
usare * come carattere di troncamento

Rif: ITA-ACCRU-AU-1115; ultima modifica: 28/08/2012 11:54:00

Fonti ABI, DBI, ACF, Catalogo Parodi, BCF-Cat.2, BCF-Cat.4

Esistenza Roma 23 novembre 1771 — Firenze 25 ottobre 1845

Nota biografica Politico.
Direttore della Segreteria di Stato (1798/1799); senatore e consigliere di Stato a Parigi (1809); ministro dell'interno dal 1815, plenipotenziario al Congresso di Vienna, poi a quelli di Lubiana (1821) e Verona (1822). Ministro degli esteri dal 1844.

Attività in Accademia
Fra il 1812 e il 1814, mentre si trova a Parigi, conduce a termine, in nome e per conto dell'Accademia, il salvataggio della biblioteca Riccardiana, assicurando al Comune di Firenze i fondi necessari all'acquisto dell'intera collezione, messa all'asta e ceduta, nel 1813, a una società di librai. I documenti relativi alla tuttora poco nota trattativa, promossa dall'Accademia della Crusca e condotta da autorevoli suoi rappresentanti, per impedire lo smembramento della preziosa biblioteca fiorentina, che venne infine acquistata dal Comune di Firenze «specialmente per uso dell'Accademia della Crusca», si conservano nell'Archivio accademico [Filza 1 e 2 di Affari].

Note Approfondimento
Il catalogo BCF-Cat.2 riporta anche la data del decreto imperiale che ratifica la nomina a socio: 23 Gennaio 1812.

Socio dal
23 gennaio 1812

©2014 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - C.F. 80000950487 - P.IVA: 01602600486

copyright | riservatezza dei dati personali