testa

usare * come carattere di troncamento

Rif: ITA-ACCRU-AU-144; ultima modifica: 18/09/2012 12:38:00

Ermini, Michele <m. post 1662>

Fonti ABI, ACF, Catalogo Parodi, ACF-Cat.1a, ACF-Cat.1b, ACF-Cat.2, ACF-Cat.3, ACF-Cat.4a, ACF-Cat.4b, ACF-Cat.4c, BCF-Cat.1a

Esistenza Muore dopo il 1662 e non si conosce la data di nascita.
Si conservano nell'Archivio accademico alcune sue osservazioni autografe ai commenti dell'accademico Pietro Pietri sul "Vocabolario". Da queste si ricava che nel 1662 l'Ermini era ancora in vita.

Nota biografica Letterato.

Attività in Accademia
Dal 1658, membro della deputazione del latino per la terza edizione del "Vocabolario" (1691), cura alcune voci delle lettere A e B e prende parte ai lavori di spoglio delle opere, occupandosi in particolare del Volgarizzamento di Boezio del Varchi e della Raccolta manoscritta di proverbi di Gianmaria Cecchi. Le sue prose manoscritte sono prese in considerazione per i citati della quarta impressione (1729/1738), ma gli accademici rinunciarono a spogliarle perché, come ci informa l'Alamanni, esse «si perderono».

Accademico dal
13 novembre 1655

©2014 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - C.F. 80000950487 - P.IVA: 01602600486

copyright | riservatezza dei dati personali