testa

usare * come carattere di troncamento

Rif: ITA-ACCRU-AU-173; ultima modifica: 12/11/2012 11:43:00

Forma variante Abbellito

Forma variante Giraldi, Iacopo

Fonti BNCF, ACF, Catalogo Parodi, ACF-Cat.1a, ACF-Cat.1b, ACF-Cat.2, ACF-Cat.3, ACF-Cat.4a, ACF-Cat.4b, ACF-Cat.4c, BCF-cat.1a

Esistenza Fiorentino, ma non si conosce la data di nascita. Muore nel 1630.

Nota biografica Erudito.
Membro dell'Accademia fiorentina di cui è consolo nel 1620/1621 e consigliere nel 1626.

Attività in Accademia
Arciconsolo dal 24 marzo al 28 luglio 1604; tre volte censore (1592-1593; 1595-1596; 1606-1607); due volte consigliere (1603-1604; 1609); castaldo nel 1597-1598 e massaio nel 1598-1599. Prende parte ai lavori per il "Vocabolario"; membro della consulta dall'aprile 1597. Nel 1601 è incaricato, insieme con altri, della revisione delle «opere sopra Dante» lasciate dall'"Avvampato" (Francesco Sanleolini).

Pala lignea dell’accademico, dipinto su tavola del sec. XVII di ignoto fiorentino.

Pala lignea dell’accademico, dipinto su tavola del sec. XVII di ignoto fiorentino.

Accademico dal
14 luglio 1594

Nome Accademico
Abbellito

Motto accademico
Quinci vien l'allegrezza ond'io fiammeggio

©2014 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - C.F. 80000950487 - P.IVA: 01602600486

copyright | riservatezza dei dati personali