testa

usare * come carattere di troncamento

Rif: ITA-ACCRU-AU-631; ultima modifica: 18/10/2012 09:58:00

Adimari, Ludovico <1644-1708>

Forma variante Adimari, Lodovico

Fonti BNCF, ABI, DBI, LOC-AU, EI, LUI, ACF-Cat.1a, ACF-Cat.2, ACF-Cat.3, ACF-Cat.4b, ACF-Cat.4c, BCF-Cat.1b, Catalogo Parodi

Esistenza Napoli 3 settembre 1644 — Firenze 22 giugno 1708

Nota biografica Letterato.
Successore del Redi nella cattedra di lingua toscana dello Studio fiorentino. Socio dell'Accademia Fiorentina, dell'Accademia degli Apatisti e dell'Arcadia.

Attività in Accademia
Consigliere nel 1707. Deputato per gli studi del "Vocabolario" dal 1696. Nel suo Catalogo il Fiacchi indica, in base alle Carte Segni, la data del 28 luglio 1694 come quella dell'elezione dell'Adimari e dell'Ottieri. Non siamo purtroppo riusciti a reperire l'informazione nelle suddette Carte (Catalogo Parodi, p. 148).

Opere citate nel Vocabolario
"Prose sacre". Firenze, Albizzini 1706: V Crusca; "Satire". Londra (Livorno), Masi 1788: V Crusca.

Accademico dal
[28 luglio] 1694

©2014 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - C.F. 80000950487 - P.IVA: 01602600486

copyright | riservatezza dei dati personali