testa

usare * come carattere di troncamento

Rif: ITA-ACCRU-AU-776; ultima modifica: 15/11/2012 10:40:00

Fonti BNI, ABI, DBI Online, EI, LUI, ACF, BCF, Catalogo Parodi

Esistenza Reggio Emilia 13 aprile 1812 — Firenze 11 settembre 1892
Muore alle ore 13 (cfr. BCF-Cat.2 e BCF-Cat.4).

Nota biografica Filologo, lessicografo e bibliotecario.
Dal 1848 al 1862, è bibliotecario della Comunale di Reggio Emilia; dal 1863 al 1867, preside del liceo della stessa città, poi del «Galvani» di Bologna (fino al 1883), e infine, dal 1884 al 1889, bibliotecario della Riccardiana di Firenze.

Attività in Accademia
Su richiesta dei compilatori del "Vocabolario", fornisce privatamente degli spogli, fino a che il Ministero della pubblica istruzione, a cui la Crusca si era rivolta, lo incarica ufficialmente di spogliare «in servizio dell'Accademia» i codici manoscritti della Riccardiana. Alla sua cortesia si deve la raccolta di spogli (diciassette fasci di quaderni), eseguiti da Michele Golminelli (1815/1874), che si conservano nell'Archivio accademico e che contengono numerose testimonianze del linguaggio proprio delle arti e delle scienze applicate ai mestieri (cfr. Atti dell'Accademia della Crusca, 1876, 46 e sgg. e Aristide Botti, "Elogio in morte di M. Golminelli", Faenza 1875). Il suo "Dizionario dei pretesi francesismi e di pretese voci e forme erronee della lingua italiana, 1858-1860 è oggetto di attenta consultazione da parte dei compilatori della quinta Crusca e si trova collocata nella Biblioteca accademica fra i citati di quell'edizione.

Socio dal
31 marzo 1869

©2014 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - C.F. 80000950487 - P.IVA: 01602600486

copyright | riservatezza dei dati personali