testa

usare * come carattere di troncamento

Rif: ITA-ACCRU-AU-832; ultima modifica: 22/11/2012 13:32:00

Lambruschini, Raffaello <1788-1873>

Forma variante Lambruschini, Raffaele

Fonti BNI, ICCU-AU, DBI, LOC-AU, BnF-AU, EI, LUI, ACF, BCF, Catalogo Parodi, BCF-Cat.2, BCF-Cat.3, BCF-Cat.4

Esistenza Genova 14 agosto 1788 — San Cerbone, Figline Valdarno (FI) 8 marzo 1873

Nota biografica Sacerdote, pedagogista e agronomo.

Attività in Accademia
Nominato accademico, come il Tommaseo, in seguito all'emanazione del decreto del 4 luglio 1866 che aboliva l'articolo V dello Statuto dell'Accademia della Crusca in quella parte dove si richiedeva per i Residenti l'origine toscana. Con lo stesso Tommaseo, fa parte della deputazione di ultima revisione fin dal 1866, poi della seconda deputazione aggiunta di compilazione. Tiene in Crusca lezioni sulla formazione della lingua e sulla pronuncia. Arciconsolo dal 1869 al 1873.

Opere citate nel Vocabolario
"Dell’educazione. Libro uno". Torino e Milano, Paravia 1864: V Crusca; "Dell’istruzione. Dialoghi". Firenze, Succ. Le Monnier 1871: V Crusca; "Intorno al modo di custodire i bachi da seta" Firenze, Vieusseux coi tipi di M. Cellini, alla Galileiana 1872: V Crusca; "Elogi e biografie" raccolti per cura di G. Rigutini. Firenze, Succ. Le Monnier 1872: V Crusca.

Socio dal
29 agosto 1854

Accademico dal
28 agosto 1866

©2014 ACCADEMIA DELLA CRUSCA - C.F. 80000950487 - P.IVA: 01602600486

copyright | riservatezza dei dati personali